Novità     Imprese    

Credito d'imposta sulle commissioni applicate ai pagamenti elettronici

Dall’1.07.2020 è operativo il credito d'imposta del 30% riconosciuto sulle commissioni, sostenute dagli esercenti, relative ai pagamenti elettronici tracciabili.

Dal 1° luglio 2020, gli esercenti e i liberi professionisti che accettano pagamenti con carta o con altri sistemi di pagamento digitale tracciati godranno di un credito d'imposta del 30% sulle commissioni sostenute. 

La banca invia all’Agenzia delle Entrate, entro il 20° giorno del mese successivo al periodo di riferimento (primo invio entro il 20.08, salvo proroghe), l’importo delle commissioni Pagobancomat per le operazioni effettuate con i consumatori finali. L’importo viene comunicato anche all’esercente in modo che questi possa portarlo in compensazione con le imposte versate dal mese successivo.

Le commissioni relative agli incassi della carte di credito, verranno comunicate agli esercenti direttamente dagli acquirer  dei circuiti Visa, Mastercard, American Express, ecc..