Bando per la qualificazione e innovazione degli stabilimenti balneari - Banca Malatestiana

Bando per la qualificazione e innovazione degli stabilimenti balneari

La Regione Emilia Romagna ha pubblicato lo scorso 31.07.2020 il nuovo Bando stanziando risorse complessive pari ad Euro 3.500.000,00

Novità |  Imprese |  Territorio | 

Di seguito le principali caratteristiche.

BENEFICIARI
Imprese di qualsiasi forma giuridica che esercitano in Emilia Romagna, anche in regime di concessione, l’attività di gestione degli stabilimenti e delle strutture balneari marittime (es. bar e ristoranti su demani marittimi, stabilimenti balneari, ecc.).

INTERVENTI FINANZIABILI
Gli interventi devono essere stati avviati dopo il 1° gennaio 2020 e conclusi entro 6 mesi dalla data di adozione del provvedimento di concessione del contributo.
Questi gli interventi ammessi:
• Riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento delle strutture nelle quali si svolge l’attività e le relative pertinenze;
• Riqualificazione dell’attività finalizzata all’introduzione di nuovi servizi o loro potenziamento, miglioramento e/o consolidamento, anche mediante l’introduzione di nuove tecnologie informatiche e digitali finalizzate ad introdurre efficaci sistemi di distanziamento fisico per il contrasto alla diffusione del virus Covid 19;
• Riqualificazione dell’attività e dei servizi in termini di sostenibilità ambientale, con particolare riferimento:
- alla riduzione del consumo di plastiche e imballaggi e riduzione di ogni tipologia di rifiuto;
- alla riduzione dei consumi energetici anche tramite l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia;
- ad una efficace gestione delle risorse idriche finalizzata al risparmio dei consumi di acqua;
- riduzione inquinamento acustico, promozione mobilità sostenibile, utilizzo di materiali eco-sostenibili, servizi a clientela con disabilità, ecc.

Le spese sostenibili devono essere relative a opere edili, murarie e impiantistiche connesse agli interventi previsti. Rientrano le spese per acquisto attrezzature, impianti, arredi, dotazioni informatiche, acquisto servizi di consulenza connessi alla realizzazione dei progetti (nel limite del 10% delle altre spese).

Investimento minimo pari ad Euro 30.000,00.


CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO
Contributo a fondo perduto fino al 40% delle spese ammesse.
Il contributo massimo è di 15.000 euro per azienda.
La percentuale di contributo è maggiorata al 45% in caso di imprese femminili/giovanili e di investimenti volti alla sostenibilità ambientale delle imprese.

MODALITA’ E TERMINI
Le domande potranno essere presentate dalle ore 10.00 del 29 settembre 2020.
E’ prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande. Lo sportello sarà chiuso al raggiungimento di n. 250 domande.


Maggiori e più dettagliate informazioni potranno essere assunte al seguente LINK