Iniziative emergenza Coronavirus

Iniziativa emergenza Coronavirus per imprese

Le imprese possono accedere ad alcune iniziative di supporto finanziario messe a disposizione dal governo, dagli accordi tra le associazioni di categoria, ovvero dalla banca.

Di seguito le iniziative in corso (maggiori dettagli e modulistica per la richiesta cliccando sulle voci di menu in basso).

 

INDICAZIONI PER LA TRASMISSIONE DELLA MODULISTICA

  • Scarica, compila e sottoscrivi la modulistica presente all'interno della specifica iniziativa
  • Procedi all'invio del modulo, ad esempio all'indirizzo e-mail della filiale o via Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo bm@postacer.bancamalatestiana.it oppure
  • Contatta la tua filiale e richiedi un appuntamento per maggiori informazioni.

Il nostro personale è a disposizione per fornirti il supporto necessario.

La Banca ha disposto un set di strumenti per sostenere le imprese nella fase di emergenza mediante operazioni di nuova liquidità, utilizzando anche la garanzia pubblica prevista dai DL 18/2020 - 23/2020

  • Concessione di mutui per liquidità a costo zero, con durata massima 36 mesi e importo massimo 150.000€, grazie ai contributi della Regione Emilia Romagna erogati tramite Cooperative di Garanzia Fidi (delibera 225 del 23.03.2020) a copertura di spese e interessi per massimo 15.000€ ad impresa. 
  • Concessione di mutui per liquidità con abbattimento dei costi grazie ai contributi della Regione Marche fino a 10.000€ (clicca qui per consultare il sito della Regione)
  • Utilizzo della garanzia pubblica del Fondo di Garanzia per le PMI a condizioni agevolate - garanzia concessa a titolo gratuito - sia per operazioni di nuova liquidità che consolidamento finanziamenti in essere (non già garantiti)
    Viene attivata anche la concessione di nuova liquidità fino a 30.000€ (nel rispetto dei parametri previsti, fra i quali 25% del fatturato o doppio della spesa salariale annua e durata massima 120 mesi con preammortamento di 24 mesi) senza valutazione del fondo di garanzia.
    - scarica l'allegato 4-bis <clicca qui> oppure accedi al sito del fondo di garanzia (link)
    - Scarica il modulo di richiesta
    clicca qui per richieste a 72 mesi
    clicca qui per richieste a 120 mesi
    da inviare alla tua filiale, assieme a copia del documento d'identità ed al modulo 4-bis compilato 
    Nell'allegato 4-bis presta attenzione al punto 13 della Scheda 1 (2/3), indicando la finalità per la quale è chiesto il finanziamento (es. acquisto scorte, fido a breve per anticipo fatture, pagamento personale, ecc)


    E' comunque possibile accedere al Fondo di Garanzia sfruttando le ulteriori opportunità concesse dal decreto, anche per importi e durate superiori.

    I modelli di richiesta della garanzia sono disponibili sul sito del fondo di garanzia (clicca qui per scaricare l'allegato 4)

  • la concessione di apposite linee di credito di liquidità a breve termine (plafond stanziato pari a 10 mln di euro).  

Per nuova liquidità e accesso ai contributi regionali, è necessario contattare i nostri consulenti tramite questo link o ai numeri di filiale disponibili a questa pagina 

La concessione dei finanziamenti è subordinata a positiva valutazione della Banca

- Scarica il Foglio informativo Mutuo chirografario garantito dal Fondo Centrale di Garanzia per le PMI - ai sensi dell'articolo 13, comma 1, lettera m) del Decreto Legge 8 aprile 2020 n. 23 (operazioni fino a 30.000€)

- Scarica il foglio informativo BM_Mutuo IMPRESA BM Chirografario per Liquidità
e Consolidamento passività altra Banca - Fondo di Garanzia per le PMI

 

Le imprese agricole e della pesca iscritte in Camera di Commercio e qualificate come PMI possono accedere alla garanzia statale tramite ISMEA sulla base di quanto disposto dai DL 18/2020 e 23/2020.

L'operazione prevista dal'art.13 lettera m DL 23/2020 consente di richiedere finanziamento pari al 25% del ricavi con un massimo di 25.000€

Durata fino a 72 e preammortamento obbligatorio di 24 mesi

Il tasso è fisso per tutta la durata nel rispetto del tasso massimo previsto dal suddetto decreto.

La garanzia di ISMEA è concessa gratuitamente.

Per richiedere il finanziamento occorre compilare il modulo disponibile a <<questo link>> ed inviarlo tramite email o consegnarlo alla propria filiale (l'indirizzo è indicato sul modulo stesso oppure può consultare l'elenco filiali <<link>>) allegando quanto previsto nel modulo stesso.

Occorre inoltre compilare, sottoscrivere ed inviare anche il modulo di richiesta garanzia ad ISMEA disponibile sul sito ISMEA o a <<questo link>> ed il documento privacy a <<questo link>>

Per adeguamento di operazioni già garantite <<link>>

Per qualsiasi necessità può comunque contattare anche i nostri consulenti agli indirizzi che trova nell'elenco filiali

 

Le micro, piccole e medie imprese possono accedere a misure di sostegno finanziario, fra le quali:

  • la non revocabilità dell'apertura di credito a revoca / Prestito accordato a fronte di anticipi su crediti rilasciato alla data del 29 febbraio 2020 o alla data del 17 marzo 2020
  • la proroga dei / l prestiti / o non rateali 
  • la sospensione  totale del pagamento delle rate dei mutui e degli altri finanziamenti a rimborso rateale, e contestuale allungamento del piano di rimborso. 
  • la sospensione del pagamento delle sole quote in conto capitale delle rate dei mutui e degli altri finanziamenti a rimborso rateale, con ripartizione degli interessi non addebitati nel periodo di sospensione su tutte le rate rimanenti del piano successivamente al periodo di sospensione.

Per tutte le imprese già ammesse alle agevolazioni del Decreto Cura Italia è prevista, ai sensi del Dl. 14.08.2020 n. 104 cd. “Decreto Agosto”, la proroga automatica sino al 31/01/2021, salvo rinuncia espressa da far pervenire alla Banca entro il 30/09/2020.

Di conseguenza, se stai già beneficiando di una delle sospensioni originariamente previste dal Decreto Cura Italia, non devi far nulla per ottenere la proroga sino al 31/01/2021: salvo rinuncia espressa, procederà autonomamente la Banca.

Scarica il modulo per rinunciare alla moratoria (clic qui

Inoltre, possono avvalersi del nuovo termine anche coloro che non hanno ancora richiesto le misure del Decreto Cura Italia, ma che hanno diritto a farlo.
In questo caso, per accedere alle agevolazioni, l'impresa deve inviare alla Banca entro il 31/12/2020 apposita richiesta contenente anche la dichiarazione di aver subito in via temporanea carenze di liquidità in seguito all'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19

 

Il modulo di richiesta per Mutui e fidi in conto corrente è disponibile  cliccando qui

 

Il modulo di richiesta per Anticipi su Crediti Italia/Estero è disponibile cliccando qui

 

I moduli devono essere inviati agli indirizzi PEC indicati sugli stessi.
Per la compilazione è possibile fare riferimento alla propria filiale o gestore.

 

L'Associazione Bancaria Italiana e le Associazioni di rappresentanza delle imprese hanno sottoscritto un addendum all'accordo per il credito 2019, finalizzato ad estendere le iniziative di sospensione e allungamento delle spese anche alle imprese danneggiate dall'emergenza epidemiologica secondo il Coronavirus per operazioni di fondi in essere al 31 gennaio 2020.

  • sospensione del pagamento della quota capitale delle tariffe di finanziamento a medio-lungo termine, per un massimo di 12 mesi
  • allungamento della scadenza:
    • finanziamenti a medio-lungo termine per un massimo pari alla durata residua del piano di ammortamento
    • finanziamenti a breve termine per un massimo di 270 giorni
    • prestiti agrari di conduzione per un massimo di 120 giorni

E 'necessaria l'autocertificazione dei danni subiti in seguito all'emergenza coronavirus e il modulo di domanda previsto dall'accordo Abi-Associazioni rappresentative delle imprese scaricabile a questo link.

 

Per maggiori informazioni rivolgersi al proprio gestore o filiale.

 

La concessione delle agevolazioni è soggetta a positiva valutazione da parte della Banca.

 

 

  • la moratoria sulla quota capitale della tariffa dei mutui per i 6 mesi successivi alla richiesta, con pari allungamento del piano di ammortamento, per tutte le imprese clienti che dimostrano di aver subito un temporaneo sacrificio della loro normale attività per effetto degli scambi di scambi commerciali e dei rapporti di fornitura;    
  • la proroga fino a 120 giorni degli anticipi import in essere , in caso di mancata ricezione della merce per motivazioni direttamente correlate al Virus Corona; 

 

La richiesta di moratoria può essere presentata utilizzando il modulo scaricabile a questo link 

Concessioni subordinate a positiva valutazione della Banca
per la proroga anticipi import a  questo link

 

inviandolo al proprio gestore/filiale ed all'indirizzo email indicato sullo stesso allegando la dichiarazione dei danni subiti.

La concessione delle agevolazioni è soggetta a positiva valutazione da parte della Banca.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Le condizioni contrattuali sono indicate nei Fogli Informativi messi a disposizione del pubblico presso gli sportelli della banca e nella sezione “Trasparenza” del sito internet. La concessione del finanziamento è rimessa alla discrezionalità della banca previo accertamento dei requisiti necessari in capo al richiedente.

Vai alla pagina trasparenza