Servizi on line

Terremoto un anno dopo: la solidarietà del Credito Cooperativo

terremoto federcasse

Terremoto un anno dopo: la solidarietà del Credito Cooperativo

08:26 16 October in Differente nei fatti, Economia
Poco più di un anno fa, nel Centro Italia, la terra tremava mettendo in ginocchio intere popolazioni e causando ferite profondissime nel tessuto economico e sociale di quei territori.
Tante le attività e gli impegni assunti da Federcasse (l’Associazione nazionale delle BCC e Casse Rurali) che ha coordinato le operazioni di sostegno e raccolta fondi del gruppo, a favore dei comuni colpiti. Le stesse BCC coinvolte e presenti con le loro filiali (BCC di Roma per Amatrice; BCC del Velino per Accumoli, BCC dei Sibillini per Pieve Torina, BCC di Spello e Bettona per Norcia, la BCC Picena per Arquata del Tronto e altri Comuni delle Marche Meridionali), hanno cercato con ogni mezzo di continuare a garantire, anche se con non poche difficoltà, il normale svolgimento dei servizi bancari di base oltre a quelli connessi alla ricostruzione.

Banca Malatestiana e le BCC di tutta Italia, si sono quindi unite per aiutare le popolazioni segnate dal tragico evento, attivando da subito la loro rete di solidarietà. Il progetto “Le banche di comunità per la rinascita delle comunità” avviato da Federcasse già il giorno successivo al sisma, ha consentito la raccolta in questo anno di oltre 1 milione e 400 mila euro, di cui 10.000 euro grazie alla generosità concreta dei nostri amministratori, dipendenti, soci e clienti. Le somme sono state destinate, secondo la filosofia di “chiedere alla comunità”, a progetti di ricostruzione utili e urgenti segnalati dagli stessi rappresentanti delle popolazioni che vivono e lavorano nei paesi colpiti.

Tra le iniziative collaterali di sensibilizzazione, sostegno e prossimità alle zone coinvolte, Federcasse ha inoltre sostenuto nei mesi estivi il progetto “Risorgi Marche” promosso dall’attore ed autore Neri Marcorè. Tredici concerti di grandi artisti italiani che si sono tenuti nelle aree marchigiane, in scenari montani immersi nella natura, raggiungibili solo a piedi o in bicicletta, che avevano come obiettivo quello di rilanciare l’intero territorio attraverso la musica.
Lo spirito di solidarietà proprio del Credito Cooperativo è emerso con forza e ha ribadito ancora una volta uno dei suoi principali valori, la mutualità.

 

I progetti realizzati

LAZIO
La Federazione Lazio Umbria Sardegna ha già sostenuto – in stretto raccordo con il Sindaco di Amatrice – l’acquisto e l’allestimento dei nuovi arredi degli uffici comunali per gestire in modo confortevole l’eccezionale afflusso dei cittadini per il disbrigo delle pratiche burocratiche. D’intesa con le BCC di Roma e la BCC del Velino si stanno ancora valutando iniziative che permettano di sostenere le economie e le popolazioni locali.
MARCHE
La Federazione Marchigiana delle BCC, d’intesa – a sua volta – con la BCC Picena e la BCC dei Sibillini (quest’ultima con operatività nella zona di Pieve Torina, particolarmente colpita dai terremoti di ottobre 2016 e gennaio 2017) sta definendo gli interventi specifici sulla base delle diverse proposte raccolte. In particolare, tutte le altre 17 BCC marchigiane – attraverso la Federazione regionale – si sono fatte carico degli oneri per la locazione dei moduli utilizzati dalla BCC dei Sibillini per la gestione dell’attività bancaria.
UMBRIA
Una tranche di 315 mila euro è già stata assegnata – d’intesa con Federazione Lazio Umbria Sardegna, alla BCC di Spello e Bettona – per alcuni progetti specifici a favore delle popolazioni:
• del Comune di Norcia per la realizzazione di una struttura sociale polivalente
• del Comune di Cascia per la costruzione di una struttura polisportiva polivalente
• del Comune di Preci per la ricostruzione di aree comuni del Paese
• della comunità dei Frati Benedettini di Norcia per la realizzazione del pavimento della nuova Cappella in legno del Convento
• della Associazione per la Vita di Castelluccio di Norcia – Onlus per l’acquisto di un bus navetta ad uso degli agricoltori della zona
• della Pro-Loco di Campi per una struttura polivalente sportiva e turistica.