Servizi on line

rinnovo-cariche-sociali-bancamalatestiana

Banca Malatestiana verso il rinnovo delle cariche sociali

15:34 13 May in Eventi, Soci

Il 18 maggio prossimo si terrà al Palacongressi di Rimini l’annuale Assemblea dei soci di Banca Malatestiana. Nel corso dell’appuntamento, oltre a illustrare e discutere il Bilancio economico e patrimoniale dell’anno trascorso, si terrà anche l’importante momento del rinnovo delle cariche sociali, cioè degli amministratori e dei sindaci che rappresenteranno la Banca per il triennio 2014/2017.

Il 2013 è stato un anno profondamente segnato dalla crisi economica, eppure la Banca ha mantenuto anche nell’esercizio appena trascorso la sua capacità di generare reddito, non penalizzando economicamente soci e clienti bensì attraverso una più intensa attività di intermediazione finanziaria: il reddito prodotto non è stato del tutto sufficiente a coprire le ampie svalutazioni prudenziali operate sull’attivo creditizio in ragione della predetta crisi economica, svalutazioni effettuate applicando con rigore le disposizioni della Banca d’Italia.
La Banca ha continuato comunque a sostenere il territorio, le famiglie e le aziende locali e grazie agli importanti accantonamenti creditizi prudenziali, nell’immediato futuro sarà in grado di sostenere con rinnovata forza finanziamenti che possano riaccendere la crescita economica che tutti quanti auspicano.

Durante l’ assemblea verrà proposta una riduzione da 11 a 9 del numero degli amministratori.
Le motivazioni, anche piuttosto ovvie, dal momento che sono sulla stessa linea di quanto auspicato dalla Banca d’Italia, sono dettate da un lato dalla volontà di maggiori snellezza e duttilità per effettuare scelte e decisioni che oggi impongono condivisioni rapide e soluzioni tempestive, dall’altro da una contribuzione alla riduzione dei costi, sentita anche da parte degli organi sociali; non si ricandideranno Stefano Fabbri e Mario Berlini e verranno invece riconfermati tutti gli altri amministratori ora in carica, formando una compagine mediamente giovane ma esperta, perché non più al primo mandato, oltre che competente, rappresentativa e, soprattutto, motivata.
Per quanto riguarda invece il Collegio Sindacale, cioè il principale organo di controllo della Banca, di questo viene proposto il rinnovo per ben due terzi dei componenti, con l’ingresso di Stefano Franchi, collaboratore della Federazione Regionale dell’Emilia Romagna, quindi in possesso di ampie doti di professionalità, competenza e indipendenza, che verrà proposto come Presidente, e del ragioniere riminese Daniele Gagliardi, e l’uscita del Presidente attuale Maddalena Gudini e del sindaco Evaristo Berardi.

13.05.2014