Servizi on line

normativa antiriciclaggio

Nuovi limiti all’utilizzo di denaro contante | normativa antiriciclaggio

14:33 29 January in Economia

La Legge di Stabilità per il 2016 recentemente approvata, ha apportato alcune modifiche alla normativa antiriciclaggio (art. 49 Decreto Lgs. 231/2007) intervenendo in particolare sulla limitazione dell’uso del denaro contante e dei titoli al portatore. Dal 1° gennaio 2016, il limite per l’utilizzo del denaro contante è innalzato da 999.99 a 2.999,99 euro.
 
In particolare è vietato trasferire denaro contante o libretti di deposito bancari o postali al portatore o titoli al portatore, in euro o valuta estera, a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, quando il valore oggetto di trasferimento sarà complessivamente pari o superiore a 3.000,00 euro.
Il nuovo limite riguarda anche i pagamenti dei canoni di locazione di unità abitative e i pagamenti dei corrispettivi per le prestazioni rese in adempimento dei contratti merci su strada.
 
Il limite dei 999,99 euro rimane invariato invece per :

° la clausola di non trasferibilità su assegni bancari e postali, assegni circolari, vaglia postali e cambiari
° il limite del saldo dei libretti di deposito bancari o postali al portatore.
° pagamento emolumenti da P.A.
° money transfer, ovvero il trasferimento di denaro attraverso intermediari diversi da banche.
 
Effettuare uno scambio per contanti superiore a questo limite costituisce reato: le sanzioni previste vanno dall’1% al 40% dell’importo trasferito oltre il limite consentito, con un minimo applicabile di 3.000 euro.
 
Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla propria filiale di riferimento
 
Trova filiale