Servizi on line

 

Assegni e libretti

Assistenza

Assegni

 

Nel caso di furto/smarrimento del proprio carnet assegni è necessario:

  •     segnalare immediatamente l’accaduto alla propria filiale di Banca Malatestiana, per attivare i blocchi sulla Centrale d’Allarme Interbancaria;
  •     denunciare l’accaduto all’Autorità di Polizia (Carabinieri, Polizia di Stato, ecc.);
  •     trasmettere copia della denuncia tramite raccomandata da inviare a Banca Malatestiana – Ufficio Anagrafe, Condizioni e Trasparenza – Via XX Settembre 63 – 47923 Rimini (RN), oppure consegnando la stessa direttamente alla filiale della Banca dove si intrattiene il rapporto di conto corrente nel più breve tempo possibile e comunque entro un massimo di 5 giorni lavorativi. La suddetta denuncia all’Autorità è necessaria affinché il cliente possa effettuare l’eventuale ricorso alla competente Autorità Giudiziaria per l’emissione di un apposito provvedimento.

 

Nel caso di furto o smarrimento di assegni bancari tratti da Clienti di Banca Malatestiana di cui si ha diritto di credito (ossia assegni già compilati di cui si è beneficiari) occorre:

  •     contattare immediatamente il traente dell’assegno che provvederà ad avvisare la filiale della Banca sulla quale l’assegno è stato tratto
  •     denunciare l’accaduto all’Autorità di Polizia (Carabinieri, Polizia di Stato, ecc.)

 

Per ottenere il pagamento:

  •     nel caso di Assegni Bancari con la clausola “trasferibile”, il beneficiario può chiederne l’ammortamento con ricorso al Presidente del Tribunale del luogo in cui gli assegni bancari sono pagabili o al Pretore del luogo in cui il richiedente ha domicilio;
  •     mentre, nel caso di Assegni Bancari emessi con la clausola “non trasferibile”, il beneficiario ha diritto di ottenere a proprie spese i duplicati dal traente.

Libretti di Risparmio e Certificati di Deposito

In caso di furto o smarrimento di un libretto di risparmio o di un certificato di deposito occorre:

  •     rivolgersi alla propria filiale di Banca Malatestiana e denunciare l’accaduto;
  •     presentare denuncia presso l’Autorità di Polizia (Carabinieri, Polizia di Stato, ecc.) e portare copia della denuncia in banca;
  •     nel caso di libretti al portatore verrà attivata la “procedura di ammortamento”, mentre nel caso di libretti o certificati nominativi sarà sufficiente attendere 90 giorni dalla consegna della denuncia, nel caso non vi siano state opposizioni, per farsi rilanciare il duplicato.